Partner Istituzionali

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
 
Organizzazione Progetto
Introduzione PDF E-mail

Le attività realizzative della proposta progettuale si collocano in 5 diversi ambiti di sviluppo, come illustrato nello schema dell’ architettura:

  1. standardizzazione dei protocolli di comunicazione tra i front-end delle flotte ed il centro servizi nazionale per i veicoli;
  2. sviluppi per l’implementazione nel centro servizi nazionale per i veicoli dei protocolli standard di comunicazione verso le flotte e verso i centri di controllo locali della mobilità;
  3. standardizzazione dei protocolli di comunicazione tra il centro servizi nazionale per i veicoli ed i centri di controllo territoriali della mobilità;
  4. sviluppi nella piattaforme telematiche cittadine per l’estensione del sistema di supervisione della mobilità e la sua integrazione con strumenti di simulazione e predisposizione dei database in tempo reale utili ai servizi per gli automobilisti;
  5. sviluppi ed integrazione nella piattaforma telematica cittadina di un sistema di supporto decisionale per il controllo accessi ad aree del territorio e relativi servizi ai cittadini.
Leggi tutto...
 
Torino PDF E-mail

Le attività di coordinamento amministrativo e di rapporto formale verso il Dar e gli enti saranno condotte dal Settore Fondi Strutturali del Comune di Torino.

Il Comune di Torino intende inoltre utilizzare le conoscenze ed esperienze già maturate da 5T s.r.l. nello sviluppo dei progetti ITS per il coordinamento tecnico del progetto e per la realizzazione del sistema a Torino ed ha deliberato l’acquisto di quote di 5T s.r.l. 5T s.r.l., di conseguenza organizzerà il lavoro delle varie fasi del progetto secondo le seguenti modalità:

  • le fasi progettuali e di stesura delle specifiche saranno sviluppate utilizzando risorse interne con l’eventuale apporto di consulenze specialistiche;
  • lo sviluppo delle componenti del sistema di competenza saranno realizzate utilizzando risorse interne ed in parte affidate ad imprese specializzate nello sviluppo di hardware e software a supporto della mobilità e dell’infomobilità, appositamente selezionate con procedura da definire in fase progettuale.
 
Bologna PDF E-mail

Il Comune di Bologna organizzerà il lavoro delle varie fasi del progetto secondo le seguenti modalità:

  • le fasi progettuali e di stesura delle specifiche saranno sviluppate utilizzando risorse interne della Comune, con l’eventuale apporto di consulenze specialistiche o di specialisti appartenenti ad altri enti territoriali;
  • lo sviluppo delle componenti del sistema di competenza saranno affidate ad una impresa specializzata nello sviluppo di software a supporto della mobilità e dell’infomobilità, appositamente selezionata con procedura da definire in fase progettuale;
  • le attività di adeguamento del sistema di supervisione del traffico e di sviluppo della piattaforma di gestione ZTL con le stesse modalità del punto precedente;
 
Altri articoli...
<< Inizio < Prec. 1 2 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 2